fbpx
was successfully added to your cart.

Io resto a casa. Come il digital può aiutare negozi e attività

By marzo 16, 2020Blog, News, Uncategorized, Varie
sliderEmail_marketing

Le limitazioni di questi giorni dovute al Covid-19 richiedono uno sforzo grande, a tutti. Negozi ed attività compresi, che però possono giocarsi una carta: il digital. Ecco alcuni esempi di aziende che ci stanno provando, prendiamo spunto!

In questo momento complesso, di difficoltà, di smarrimento, ci è stata detta una cosa: stare a casa. Non è il tempo di aperitivi, cene e shopping. Ora non lo è. Ne prendiamo atto e seguiamo quello che ci è stato detto di fare: #iorestostoacasa.

E così tutti noi abbiamo iniziato ad ingegnarci, a pensare ad alternative, a capire come fronteggiare questo momento particolare. E una cosa abbiamo notato: la voglia di non arrendersi, di trovare una soluzione. Ognuno con le proprie possibilità.

È proprio di questo che vorremo parlare in questo articolo: di chi l’alternativa l’ha trovata, di quei negozi o piccole attività che non si sono fatte scoraggiare. Già, perché è normale che un po’ di sconforto arrivi: chi ha un bar, un negozio, un ristorante, una profumeria, come stare sereni? Se i guadagni arrivano dalle persone, ma le persone in questo momento non possono arrivare.

Ma, c’è un piccolo ma. Ad oggi abbiamo un alleato dalla nostra parte: la tecnologia. Criticata in alcuni momenti, ma fondamentale in questi giorni. Partendo dalla tecnologia ci sono attività che non si sono fermate, e noi vorremo raccontare proprio questo. Vogliamo portare i casi di chi ha cambiato qualcosa, è uscito dalla normalità, dalla routine di avere i clienti in negozio e grazie alla tecnologia sta andando avanti.
Speriamo che questi esempi possano darti qualche spunto, oltre che una speranza in più .

Stile di Guida – Abbigliamento Donna

Stile di Guida è un negozietto carinissimo di abbigliamento donna a San Martino di Colle Umberto (Treviso). Fino a qualche giorno fa non esisteva alcun sito web di Stile di Guida: volendo, le clienti potevano scrivere via WhatsApp per chiedere di riservare o spedire loro un capo.
Proprio stamattina, però, Stile di Guida ha deciso di chiudere per qualche giorno, comunicandolo nei propri canali social:

Per incentivare e promuovere la vendita a distanza, Stile di Guida propone alle clienti:

  • Di acquistare online: una novità! Come dicevamo, fino a qualche giorno fa non esisteva l’e-commerce. La titolare del negozio ha realizzato in pochi giorni in autonomia il sito di vendita online con Shopify, piattaforma che permette di realizzare e-commerce senza specifiche competenze tecniche. Non semplice da mettere in piedi in pochi giorni, ma questa è la dimostrazioni che si può fare!

shopify

 

  • Di prendere un appuntamento privato via WhatsApp
  • Di continuare a seguire il brand nei canali social, sempre aggiornati e ricchi di video e stories.

Ecco un bell’esempio di come anche “chiudendo” il punto vendita fisico è possibile continuare a vendere, grazie al digital!

Gibin Profumerie

E nel mondo beauty? Anche le profumerie si sono attrezzate. Ecco l’esempio di Gibin, catena di profumerie venete del gruppo Ethos, che proprio stamattina ha inviato a tutti i clienti questo SMS

gibin_consegna_a_domicilio

Proviamoci, insieme ne usciremo!

Questi quattro negozi sono solo una piccolissima parte delle tante, tantissime attività che in tutta Italia si stanno adoperando per proporre ai clienti un modo diverso di acquistare.
Ci sono negozi che abbassano e riducono le spese di spedizione, altri che fanno sconti a chi acquista online e non in negozio, altri ancora che si vedono costretti a chiudere rimanendo in contatto con i clienti solo via social.
Se gestisci un’attività fermati un attimo e prova a riflettere in che modo puoi rimanere accanto ai tuoi clienti in questo momento e come puoi continuare la tua attività anche senza “contatto diretto”.

✅ Per esempio, un’estetista potrebbe creare delle IG stories che spieghino come fare la manicure da casa, magari proponendo anche delle sedute video “personalizzate” a pagamento, in cui fare dei tutorial dedicati per esempio sul trucco o cura della persona.

✅ O ancora le palestre potrebbero continuare l’attività da remoto, proponendo ai clienti di allenarsi a casa seguendo il proprio personal trainer in una sessione di allenamento personalizzata via Skype. In questo modo non si ferma tutto e i guadagni (magari anche se minori) continuano ad arrivare.

Fortunatamente il digitale ci può aiutare e “reinventandoci” possiamo provare a far fronte a queste settimane difficili, che stanno davvero mettendo a dura prova tutti. Ci auguriamo di averti dato qualche spunto, su cui lavorare per la tua attività. Tifiamo per te 😊